Domenica, 20 Novembre 2011 17:43

Così la demenza corre sul web

Pubblicato da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Un gruppo creato dai fedeli di Natuzza Evolo violato da "imbelli-hacker"

Imbecillità e blasfemia allo stato puro. è quella che, dalle primissime ore di venerdì, inneggia su facebook, dove, il gruppo "Natuzza Evolo santa subito", aperto immediatamente dopo la morte della mistica di Paravati da alcuni fedeli per ricordarne la figura, cui attualmente aderiscono oltre 18 mila membri, è stato letteralmente preso di mira da un manipolo di imbelli-hacker (hacker imbecilli) che si sono sostituiti ai curatori, iniziando a lasciare messaggi blasfemi di ogni genere, fuori dalla portata di qualsiasi uomo dotato, al di là della fede religiosa, di un minimo di materia celebrale. «Questo gruppo è stato conquistato dagli "ackess" Frati Bestemmianti. Ora il gruppo è sotto il nostro dominio. Ogni vostro tentativo di ribellione sarà inutile, stolti cristianacci. Il Cristianesimo tramonterà…». Questo è il messaggio di presentazione, o, quantomeno, la parte riproducibile di esso, con cui i "nuovi amministratori del gruppo", ne hanno annunciato, appunto, la conquista. E poi, bestemmie, immagini pornografiche e sconce, messaggi contro Dio, i santi e la stessa mistica e quant'altro passibile di urtare la decenza e la tolleranza umana, sono stati rilasciati a raffica a partire dalla due di notte circa, da utenti con nomi e immagini di profilo altrettanto improbabili: Don Rodrigo, Don Francesco Mangiabigotti II, Alberto Castagna Bestemmiante, Imperatore Suinissimo, Sigismundo Brass, Don Rodney Strasser, Andrò Inparadiso; solo per citare quelli pronunciabili. «Padre Pio e Natuzza uniti per l'eternità tra le fiamme infernali». è solo una delle tante non riproponibili frasi partorite da menti senza un briciolo di materia grigia e pubblicate sulla bacheca del gruppo dove, è inutile dirlo, si è scatenata l'ira degli iscritti, che hanno subito provveduto a diffondere la notizia tra i membri di Facebook, invitando tutti ad uscire dal gruppo e segnalare la violazione ai responsabili del social network. Ma, ciononostante, almeno sino alle 16 di ieri, il gruppo ha continuato ad essere comunque attivo ed a sfornare porcherie indicibili. Un evento inquietante perpetrato contro una figura dall'incontestabile caratura umana e religiosa, verso cui giornalmente si rivolge la devozione di centinaia di migliaia di fedeli che si contano al di là dei confini regionali, donna capace di suscitare l'interesse e l'ammirazione persino da parte del più miscredente, grazie all'affascinante aurea di dolcezza, mistero e fede che promanava carismaticamente, e lo fa tutt'ora, dal suo volto. Una circostanza gravissima anche in considerazione del fatto che, giornalmente, il mondo del web pullula di minori che andrebbero tutelati da simili accadimenti, impedendone in ogni modo il verificarsi e, qualora accadano ugualmente, intervenendo tempestivamente per la rimozione dello sconcio ed il ripristino della normalità. Utile strumento di socializzazione, incontro e condivisione tra amici, Faceebok incorre spesso in spiacevoli inconvenienti del genere, da parte di gente che di vitale ha solo il criceto che regna incontrastato nella propria scatola cranica, altrimenti vuota. Inutile ogni appello da parte dei "membri buoni" di smetterla di bestemmiare. A qualsiasi tentativo del genere, una nuova risposta da parte degli hacker con un'ulteriore bestemmia. Un eufemismo dire che la madre dei cretini è sempre gravida.

Valerio Colaci

Da Calabria Ora di sabato 19/11/2011

Letto 6470 volte Ultima modifica il Domenica, 20 Novembre 2011 19:53

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.