Domenica, 12 Maggio 2013 12:08

La foglia (dedicata alle mamme che non ci sono più)

Pubblicato da 
Vota questo articolo
(3 Voti)



Se la foglia cade nel ruscello
la devi lasciare andare.
Osservala.
Accartocciata su se stessa,
stanca, rugosa, leggera.
S'adagia sulla scia d'argento
e si lascia cullare.
Dolcemente va.

Silenziosa tu,
rimani sulla sponda.
Osservi, ascolti le
voci intorno,
lontane, soffuse.
Ricordi ormai remoti.
E la foglia va verso il mare.
Chissà se ci arriverà.
Chissà se si fermerà
in un angolino ad aspettare.

Tu rimani a guardare.
Restano i ricordi,
le parole, i sorrisi.
Inevitabili sbiadiranno.
Se ne va dolcemente
cullata sul nastro d'argento.
l'aria si ferma a cantare
Una nenia ormai lontana.

Poi t'accorgi che non è sola
Foglie di varie forme e colori.
Rosse, gialle, marroni,
verdi...corrono insieme
verso il mare.
Quel mare che finalmente
le farà riposare.

(Anna M.Chiapparo)

Letto 2793 volte

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.