Domenica, 17 Aprile 2011 08:56

La passione di Cristo

Pubblicato da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Quest'uomo non è stato ridotto così 2000 anni fa.
E' così da 2000 anni e le sue torture non si rinnovano ogni anno nella settimana santa, bensì ogni giorno.

Ogni giorno ci regala doni immensi.
Il cielo, il mare, il sole, le stelle, la luna, la natura, i fiori...la vita.
Noi siamo capaci di oscurare il cielo con i nostri fumi tossici. Siamo capaci di stravolgere le onde del mare, con i nostri esperimenti; capaci di offuscare lo splendore del sole e delle stelle; abbiamo violato persino la luna... Cerchiamo nello spazio nuovi fratelli e non vediamo quelli che ci stanno accanto.
Stiamo raccogliendo tutti i fiori e stravolgendo la natura dicendo che è essa a ribellarsi.
Siamo chiusi in una campana d'egoismo che ci fa vedere tutto, ma ci rende estranei e freddi a tutto.
Non amiamo più la vita e facilmente diciamo che è essa a non amarci.
Solo nello scoramento ci ricordiamo di questo volto martoriato, ma spesso, per colpa di quella campana di vetro, non andiamo oltre. Preferiamo restare al sicuro dentro il rifugio che ci siamo creati e spesso creaiamo alibi barcollanti...Ci sono giorni di tristezza ed è colpa della vita.
Ci sono giorni felici e ringraziamo la vita. Ci sono persone che soffrono e non è colpa nostra. Accadono catastrofi ed allora ci arrabbiamo.
Mi chiedo: se quest'uomo fosse sceso dalla croce e con una frusta avesse scacciato tutti gli spettatori del suo scempio come già aveva fatto nel tempio, sarebbe cambiato qualcosa?
Ameremmo di più quest'uomo e... la vita?

Letto 2086 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Aprile 2011 17:46

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.