A Santa Lucrezia

Levati Lucriazia mia, mu 'ndi 'nda jàmu
a la Madonna di la Schjavunìa.

Dunami tiampu armianu pè n'Ave Maria,
iju stu tiampu non 'nci lu vozze dare
ca subitamente la vozze ammazzare.

E duapu ammazzata l'inchjìu di rina,
'mpetrau lu cuarpu suo senza pietà.

Lu sangu pè la strata e pè la via,
'nci cumpariu la Vergini Maria:
lèvati Lucriazia mia di juacan'terra
ca non si degna di stare cu la terra.

E ddubbi ddubbi 'nci bussau a la porta:
vìani apri che Lucriazia ch'è na fata;
non è Lucriazia no ch'è fuarzi natra,
guarda jornata chi mi vinna a mia.

Dimmi Lucriazia mia cu t'ha sanatu?
M'ha sanatu la Vergini Maria
ca chija matina m'avia cumpessatu.

Nu vestitu d'uaru e quattro vacchi
'nci vuagghjiu accattare a la Madonna di la Schjavunia.

Non vuagghjiu né tue vacchi e né tuo vestitu;
prima u m'aduri a Lucriazia e duapu a mmia.

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.