Lunedì, 16 Gennaio 2012 20:48

Tu non sai

Pubblicato da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

 

In attesa che l'amico torni…
Tu non sai cosa sia la notte
sulla montagna
essere soli come la luna;
nè come sia dolce il colloquio
e l'attesa di qualcuno
mentre il vento appena vibra
alla porta socchiusa della cella.

Tu non sai cosa sia il silenzio
nè la gioia dell'usignolo
che canta, da solo nella notte;
quanto beata è la gratuità,
il non appartenersi
ed essere solo
ed essere di tutti
e nessuno lo sa o ti crede.

Tu non sai
come spunta una gemma
a primavera, e come un fiore
parla a un altro fiore
e come un sospiro
è udito dalle stelle.
E poi ancora il silenzio
e la vertigine dei pensieri,
e poi nessun pensiero
nella lunga notte,
ma solo gioia
pienezza di gioia
d'abbracciare la terra intera;
e di pregare e cantare
ma dentro, in silenzio.

Tu non sai questa voglia
di danzare
solo nella notte
dentro la chiesa,
tua nave sul mare.
E la quiete dell'anima
e la discesa nelle profondità,
e sentirti morire
di gioia.

(David Maria Turoldo)

 

 

Letto 637 volte Ultima modifica il Venerdì, 23 Maggio 2014 10:55
Carmela Rodolico

 

Tutto il materiale qui pubblicato, scritto di mio pugno,  è personale e non è copiabile  senza citarne  la FONTE e l'AUTORE.

 

  

 

Sono una maestra originaria di Riposto (provincia di Catania).

 

Dopo aver insegnato nella mia città per sette anni circa, sono arrivata ad Acquaro, nel lontano ottobre del 1975, dopo aver vinto un Concorso Magistrale.

 

Qui ho conosciuto mio marito, il maestro Crupi Francesco.

 

Sono andata in pensione, dopo aver insegnato per 28 anni presso la Scuola Elementare Statale di Acquaro, accanto a mio marito che insegnava nella stessa Scuola.

 

Nel 2009 sono diventata vedova, ma non sono sola perché mio marito mi ha lasciato due figli: Domenico e Pietro Antonio.

 

Il 6 Febbraio del 2010 è arrivata Francesca nella mia vita, la mia prima e bellissima nipotina e il 27 Marzo del 2014, l'arrivo della piccola Giulia ha allietato ancora una volta la nostra famiglia e riempito i nostri cuori di immensa gioia.

 

Che dirvi di me?

 

Mi piace fare giardinaggio, leggere, scrivere  i miei pensieri e comporre qualche poesia che pubblico, per il momento, solo su questo sito.

 

Amo profondamente il paese di Acquaro perché accanto a mio marito ho imparato a conoscere ed apprezzare la bellezza di questi luoghi incantevoli.

 

Adoro i suoi boschi, il suo fiume, il colore del suo cielo: questi posti hanno una magia speciale che ti strega per sempre.

Acquaro rimane sempre nel cuore e tutti sognano di ritornarci un giorno...

Qui, accanto a mio marito, ho passato anni molto belli e felici.

Ricordo con rimpianto i dolci Natali passati a scuola: la felicità dei bimbi, sempre nuova e fresca, le bellissime vetrate natalizie che mio marito dipingeva, i suoi presepi costruiti con materiale povero, le casette di cartoncino, il muschio profumato, le canzoncine, le risate dei bimbi, le piccole feste.

Dolci ricordi che porterò nel  mio cuore per sempre!

 

Altro in questa categoria: « "No te amo" POESIA »

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker