Chjova e l'acqua scruscia

Autore: Francesco Lochiatto

CHJOVA E L'ACQUA SCRUSCIA

Chjova e l'acqua scruscia,
stanotte chjòvanu penzìari
tanti quanti pemmu arviscia
Para ancora ajìari
chi jocava ammucciateja
e mi vena u mi domandu:
"Du cotraru da vineja
si accussì jivi cangiandu
i com'era quantu resta?"
Ncuna ruga chi non c'era
e perzuna fiera e onesta
chiju ch'era
u sugnu ancora
cu disiji assai e stipati
e tant'anni chi su fora
tìagnu sempe i dericati
chi mi ndùcianu u sentìaru.
Chjova, u sìanti, l'acqua scruscia
e non vasta u si cchjù vìaru
pemmu ncunu ti canuscia.

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.