Il rincaro dei biglietti resta, l’anno prossimo sarà congelato

L’impegno dell’assessore regionale ai Trasporti.

Il Quotidiano del 7 febbraio 2014

Aumento del ticket inevitabile e di conseguenza non si può far nulla.

Sono in pratica queste le conclusioni scaturite dall’incontro di ieri mattina tra l’assessore regionale ai Trasporti Luigi Fedele e una delegazione di studenti e genitori accompagnati dal sindaco Giuseppe Barilaro e dal capogruppo regionale dell’Udc Ottavio Bruni.
Di positivo invece la promessa dello stesso assessore di congelare l’aumento previsto nel piano per l’anno prossimo. Di conseguenza, nel pomeriggio di ieri, il primo cittadino ha promosso un incontro nella sala consiliare per ragguagliare della situazione quanti non avevano preso parte all’incontro. «Mi ritengo soddisfatto dell’esito dell’incontro con l’assessore Fedele», ha affermato Barilaro nell’introdurre il discorso. Come si ricorderà, infatti, l’aumento dell’abbonamento mensile da 55 euro a 64 e successivamente a 71 aveva scatenato l’ira degli studenti che lunedì scorso avevano fin anche bloccato il pullman di linea per poi disertarlo nei giorni a seguire.
Una protesta per la quale gli studenti avevano chiesto l’appoggio del sindaco che si dimostrato è subito pronto e ha convocato una riunione ad hoc per studiare insieme le mosse da intraprendere per venire fuori da questa vicenda. Barilaro dal canto suo ha subito messo in chiaro la necessità di chiamare in campo la politica regionale che aveva approvato il piano così come è stato.
Si tratta di un provvedimento «iniquo, sbagliato e che va contro la possibilità delle famiglie - ha puntualizzato il primo cittadino - ma alla cui base vi sono una serie di imposizioni impartite dal governo alle regioni nel trasferire il fondo nazionale per i trasporti, pretendendo da esse il rispetto di certi criteri, tra cui il taglio delle corse e l’aumento delle tariffe». Ed ecco in pratica le conclusioni per cui non si può tornare indietro. Pertanto visto che la riduzione di un aumento già fissato è impensabile ottenerla Barilaro ha chiesto all’assessore Fedele «di procedere, quanto meno, al congelamento dell’ulteriore aumento di 8 euro previsto nel piano per l’anno 2015». Proposta accolta dall’assessore che ha assunto un impegno «formale, politico e personale».
Ottimo risultato invece per quanto riguarda la frazione Piani, non servita dai pullman di linea e gli studenti pagano un ulteriore abbonamento di 30 euro per un servizio navetta garantito dal comune. Infatti Fedele pare abbia manifestato la disponibilità a valutare l’estensione della linea per migliorare il servizio e risolvere inoltre il problema degli orari e dei posti a sedere sollevato dagli studenti. Nel concludere l’incontro Barilaro ha invitato gli studenti a concludere la protesta di disertare il pullman poiché è ormai inutile. Diversamente «sarò pronto ad appoggiarla. Personalmente nel momento in cui gli impegni presi dall’assessore Fedele dovessero essere disattesi». Soddisfazioni e ringraziamenti anche nei confronti di Bruni «per la vicinanza dimostrata in questa vicenda».

Giuseppe Parrucci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.