Acquaro, il paese perde il secolare pino del corso

 

L'Ora della Calabria del 9 Febbraio 2014

Senza ombra di dubbio alcuno perde uno degli elementi più caratteristici e longevi del proprio panorama il paese di Acquaro, da ieri orfano di uno dei due immensi alberi, della famiglia delle pinacee, installati in altrettante abitazioni private del corso principale dei centro montano.

Si tratta dei raro esemplare di vegetale, probabilmente un pino, svettante, accanto ad una possente palma da dattero, dal giardino di “Villa Restiva”, dove era stato piantato nel lontanissimo 1936 dal primo proprietario dello stabile, l’avvocato Pasquale Calcaterra, esponente di una delle famiglie di notabili acquaresi che viveva di fronte ad un’altra famiglia di notabili, i Galati, nel giardino della cui casa, curiosamente, si trovano alberi della medesima specie e dell’identico periodo, quasi vi fosse una competizione dinastica per avere il vivaio più rigoglioso e con le piante più maestose. Ed in maestosità i due fusti, in effetti, sembravano fare a gara, visibili da ogni dove dall’alto dei loro oltre trenta metri, andando a sedimentarsi negli anni come elemento imprescindibile dei contesto urbano, alla stregua di un monumento, di una chiesa o di un palazzo storico. Mentre, però, l’albero dei Galati si trova in uno spiazzo completamente circondato da case e quindi, parzialmente al riparo dal vento e dalle intemperie meteo, quello che si è iniziato a tagliare ieri, invece, è in un giardino più aperto, tale per cui era sottoposto a visibili oscillazioni quando soffiava un vento particolarmente forte, al punto che il fusto presentava un’anomala inclinazione verso la sottostante villetta che creava stati di apprensione ai nuovi proprietari ed agli abitanti delle case limitrofe. A ciò sia aggiunga che le radici di un così possente albero pare stessero lesionando le varie condutture sotterranee. Da qui la decisione sofferta dei proprietari di richiedere 1’autorizzazione all’abbattimento dei pino alle competenti autorità, ottenuta, evidentemente, dopo l’accertamento di queste dell’effettivo rischio che il maestoso albero comportava. Viene così meno uno storico squarcio del centro cittadino, perfetto soggetto per un bel quadro.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.