Devoti da tutta la Calabria per l’omaggio a San Rocco

Protagonisti i gruppi di fedeli riuniti in preghiera.

Gazzetta del Sud del 22 Marzo 2014

È stata una giornata di unione e di grande devozione quella che ha visto l’incontro dei numerosi gruppi degli “Amici di San Rocco” provenienti da tutta la Calabria nella cittadina di Acquaro.

La chiesa parrocchiale è stata letteralmente invasa non solo dagli ospiti, ma da numerosi fedeli del luogo che hanno voluto unirsi alla venerazione del Santo Patrono del piccolo centro vibonese. L’incontro è stata un’occasione di forte spiritualità, che ha coinvolto tutti i presenti e ha provocato non poca emozione. I fedeli hanno partecipato alla recita del rosario e successivamente hanno assistito alla messa, concelebrata dai parroci don Rosario e don Pasquale. Molto commovente è stata la processione del Santo di Montpellier il quale è stato accompagnato a spalla attraverso tutto il corso Umberto I.
Sul significato dell’incontro si è soffermato fratel Costantino De Bellis, procuratore e custode della sacra reliquia, appartenuta al corpo di San Rocco. «Siamo qua - ha evidenziato fratel Costantino - per verificare il nostro cammino come associazione e poi per capire quanto sia importante restare legati all’associazione-madre, che ha sede a Roma. Dobbiamo vivere avendo come faro il valore della fratellanza, unito al valore della condivisione. Bisogna sempre trovare il tempo per il Signore nonostante i problemi della quotidianità perché la partecipazione è importante».
Al raduno regionale, che quest’anno è giunto al quarto appuntamento, erano presenti anche il presidente dell’associazione “Amici di San Rocco” di Acquaro nonché responsabile per le province di Vibo Valentia e Catanzaro, Giuseppe Parrucci, che ha fatto gli onori di casa e il sindaco della cittadina Giuseppe Barilaro, che ha messo in risalto l’importanza dell’incontro e la necessità per la comunità di avere maggiori opportunità per poter stare insieme e condividere la fede. «Non posso che essere soddisfatto - ha dichiarato Parrucci - dell’ottima riuscita dell’iniziativa. I miei ringraziamenti vanno al parroco don Rosario Lamari, al sindaco e all’amministrazione Comunale sempre disponibile e vicina alle nostre iniziative, al procuratore Fratel Costantino per la fiducia che dimostra nei miei confronti e a tutti gli iscritti del gruppo di Acquaro che continuano a camminare secondo le linee dettate dall’associazione. Un ringraziamento va anche ai volontari della Promo-Arena (sezioni di Arena e Dasà). Infine, un ringraziamento a tutti i gruppi che hanno partecipato e con i quali avremo modo di rincontrarci in occasione del convegno europeo che si svolgerà a San Costantino Calabro il 31 maggio nonché in occasione dell’arrivo ad Acquaro delle reliquie del Santo, programmato dal 18 al 24 agosto prossimo».
Ad Acquaro per questa importante occasione sono giunti i gruppi di San Costantino Calabro, Filandari, Simbario, Polia, Maierato, Aprigliano, Bocchigliero, Seminara, Scilla, Gioiosa Jonica, Orti e Puzzi.

Francesca Onda

Video

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.