Nesci (M5S) sorpresa dall’uscita di Barilaro

 

Il Quotidiano dell’11 Aprile 2014

«Prendo atto della raccomandazione al silenzio rivoltami tramite stampa da Giuseppe Barilaro, sindaco di Acquaro, indagato nell’inchiesta “Acqua sporca” sul potenziale avvelenamento di un terzo dei calabresi tramite l’acqua dell’invaso Alaco».

Lo dice la deputata M5S Dalila Nesci, che precisa: «il sindaco mi esorta a non esercitare la mia attività di parlamentare sul territorio vibonese. Francamente non comprendo le ragioni di questo suo fastidio per l’attenzione che, per dovere di mandato, rivolgo alla mia terra. Inoltre - aggiunge la deputata - Barilaro mi accusa di presenzialismo sui media, ignorando che parlo solo quando bisogna spezzare il silenzio. I parlamentari, Barilaro lo sa bene, devono parlare più di tutti. Mi fanno pensare le affermazioni generiche del sindaco di Acquaro e il livore verso la mia persona, soprattutto perché si tratta di un tentativo di delegittimazione che arriva da un giovane, che dovrebbe essere autonomo da strutture di potere e dovrebbe esprimersi nel merito, su fatti e circostanze. «Auspico - chiude la Nesci- che il sindaco convenga sulla necessità di parola, tanto cara a don Peppe Diana, che non taceva per amore del suo popolo».

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.