Manno a caccia del titolo europeo

Il boxeur originario di Acquaro sabato sfiderà il campione in carica Marsili.

Il Quotidiano del 2 Giugno 2014

Sorpresa inaspettata per il pugile acquarese Benoit Manno, ex campione Italiano dei pesi superpiuma, che in questi giorni si stava preparando per un match importante sulle sei riprese che doveva disputare il prossimo 13 giugno a Torino.

Manno infatti combatterà una settimana prima, esattamente il 7 giugno, a Tolfa (Roma), ma la sorpresa inaspettata riguarda il titolo europeo dei pesi leggeri, anche se c’è da dire che sarà molto dura per Manno in quanto il match prevede 12 riprese.
Di conseguenza in una sola settimana il giovane pugile acquarese, sotto la guida del maestro Bruno Vottero, dovrà allenarsi ininterrottamente per raggiungere una performance tale da consentirgli una buona resistenza.
La rinuncia da parte del pugile francese Anthony Mezaache che si è ritirato dalla sfida contro l’italiano Emiliano Marsili, attuale campione d’Europa, ha in pratica dato facoltà all’organizzazione italiana Opi 2000 di Salvatore Cherchi di trovare la disponibilità di un diverso avversario. In pratica il pugile francese, nonostante avesse già firmato il contratto, per “temporanea infermità”, ha comunicato di non essere disponibile ad affrontare la sfida nella programmata difesa obbligatoria con Marsili, dando così spazio all’organizzazione italiana Opi 2000 di trovare la disponibilità di un diverso avversario. Di conseguenza la scuderia Opi 2000, intravedendo in Manno il pugile capace di affrontare questa sfida ardua e impegnativa contro il campione continentale ha presentato all’EBU (European Boxing Union) la sua nomina che l’ha accettata. Benoit Manno sarà pertanto lo sfidante ufficiale del campione europeo Emiliano Marsili. Il campionato europeo dei pesi leggeri tra Marsili e Benoit si preannuncia pertanto molto interessante e ricco di emozioni. Ricchissimo anche il sottoclou che vedrà impegnati: Mirko Larghetti, Andrea Di Luisa, Andrea Scarpa, Andrea Manco e Catalin Paraschiveanu.
L’importantissimo match sarà quasi sicuramente trasmesso in diretta sulla rete televisiva. Ma andiamo a conoscere meglio i due sfidanti per il titolo europeo.
Benoit Manno - Sangue calabrese (originario di Acquaro) e maturazione piemontese (dove vive da diversi anni), Benoit Manno, classe 1982, passa nella categoria professionista nell’aprile 2009, dopo aver iniziato con la boxe a 16 anni al “Boxing Club Torino”.
Ha alle spalle circa ottanta match che l’hanno visto conquistare per ben tre volte il campionato interregionale, svariate coppe e cinture piemontesi, due volte il titolo di campione italiano universitario (nei pesi welter e nei pesi leggeri).
Per due volte è stato vicecampione Prima Serie, ed è stato convocato anche in nazionale dove si è classificato al quarto posto ai Mondiali in Russia. L’11 novembre 2011 il mancino calabrese conquista il titolo di campione nazionale della categoria Superpiuma che ha difeso per due volte.
Pertanto dopo 10 anni di attività dilettantistica di primo piano, ha conseguito un record eccellente con 14 successi (2 prima del limite) e una sola sconfitta..
Emiliano Marsili - Originario di Civitavecchia, Emiliano Marsili classe 1976, pugile mancino, professionista dal 2003 e già campione italiano dei pesi leggeri dal 2010. Due anni dopo diventa campione mondiale dei pesi leggeri IBO sconfiggendo a Liverpool il britannico Derry Mathews per ko tecnico alla settima ripresa.
Il 9 marzo 2013 Marsili conquista il titolo europeo di categoria, sconfiggendo per kot l’ex campione dell’Unione Europea Luca Giacon. Titolo che conferma il 25 gennaio scorso al Palazzetto di Tolfa sconfiggendo ai punti Pasquale Di Silvio e che sabato prossimo dovrà difendere contro lo sfidante Benoit Manno.

Giuseppe Parrucci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.