Renzi chiama e Bartone risponde

Il sindaco non ha dimenticato la lettera-invito del presidente del Consiglio

Il Quotidiano del 18 Giugno 2014

Il tempo necessario per (ri)sistemarsi dietro la scrivania e di riordinare le idee, poi Francesco Bartone, sindaco riconfermato, senza indugi di sorta si tuffa dentro i problemi urgenti e riguardanti l’intera comunità amministrata.

Attento a ciò che succede, non ha affatto dimenticato la lettera-invito con cui il presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi qualche mese addietro rivolgeva ai sindaci, di segnalare entro il 15 giugno 2014 le opere che risultino bloccate per mere questioni burocratiche “con i noti e conseguenti danni per l’economia del Paese e per l’occupazione”.
Il primo cittadino di Soriano segnala così il progetto di metanizzazione nel territorio dell’Alto Mesima, di cui Soriano fa parte insieme ai comuni di Acquaro, Arena, Dasà, Gerocarne, Pizzoni, Sorianello e Vazzano, riunitisi a suo tempo nel consorzio Co.Met.A.M. Progetto che ancora non concretamente finalizzato ed «è molto atteso dai cittadini», essendo «indispensabile per lo sviluppo dell’area interessata», evidenzia subito Francesco Bartone, che non manca di aggiungere: «Nonostante nel 2010 sia stato fatto un bando internazionale, scelto il concessionario ed attribuita la concessione». Al riguardo «il concessionario ha già redatto i “Progetti Definitivi” relativi agli otto Comuni ed inoltrati gli stessi con le relative richieste di finanziamento sia alla Regione Calabria in data 11.01.2012, in quanto tutti gli otto Comuni rientravano nell’Apq Energia 2008-2013 tra Mise e Regione Cai». Nonostante, inoltre, «con la legge di stabilità 147/2013 che ha stanziato al momento 140 milioni di euro per il prosieguo della metanizzazione, il Co.Met.A.M. abbia già concordato i punti di riconsegna gas con Snam Rete Gas ed i relativi quantitativi di fornitura; la Regione Calabria ha provveduto ad inserire il finanziamento di cui trattasi nel Bilancio di previsione 2014 con proprie risorse a valere su dei residui di spesa e l’Assessorato Programmazione e Bilancio della Regione Calabria ha inoltrato al Mise in data 21.02.2014 richiesta per l’utilizzo di tali residui per tale iniziativa».
Nella sua circostanziata nota il sindaco ricorda altresì «il Dps ha richiesto al Dgiai (Direzione Incentivi del Mise) l’autorizzazione all’utilizzo di tali fondi residui da utilizzare per gli interventi elencati nella lettera Regione Calabria di cui sopra». Il Dgiai dopo circa due mesi «sembrerebbe non abbia ancora risposto al Dps né attraverso chiusura della procedura con lettera di assenso, né attraverso la convocazione del tavolo di concertazione tra i soggetti interessati». Per abbattere simile “muro” di lacci e lacciuoli burocratici «le sarei grato se - rileva Francesco Bartone - potesse gentilmente intervenire per rendere fluida tale pratica che giace presso il Ministero da 4 mesi, in Regione da quasi 3 anni con opere immediatamente cantierabili perché a questo punto non sappiamo più quale iniziativa assumere per avere una risposta definitiva immediata, a fronte di un programma che, oltre ad essere già partito da anni su nostra iniziativa, ha ormai maturato ogni presupposto per la concreta realizzazione, ma risulta tuttora in attesa delle determinazioni conclusive dell’Amministrazione centrale, che tarda inspiegabilmente - sottolinea Bartone - persino nel rendere congrui gli investimenti privati già incorso, pur in presenza di normative di spesa, dichiaratamente finalizzate ad accelerare e razionalizzare gli investimenti».
Bartone aggiunge che «le procedure in questione sono relative all’esecuzione coordinata e contemporanea di un’infrastruttura fondamentale per lo sviluppo del territorio interessato ed inoltre che, trattandosi di project financing, a fronte di 9 milioni circa di soldi pubblici, ce ne sono fermi altri 35 privati».
Il primo cittadino di Soriano, infine afferma: «Sono certo di avere descritto una situazione emblematica degli inspiegabili ritardi, talvolta tradotti in un corto circuito burocratico, che si frappongono agli investimenti ed alla crescita del Paese, per i quali abbiamo operato ininterrottamente nell’interesse di chi non ha lavoro. Ma non possiamo fare di più, senza quel decisivo impulso che ora, finalmente, ci viene da lei promesso».

Nando Scarmozzino

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.