La fiaccolata in ricordo di Ceravolo viene annullata

«Troppe polemiche».

Il Quotidiano del 12 Ottobre 2014

Il dovere di cronaca impone di riportare. A margine del consiglio comunale svoltosi venerdì, Martino Ceravolo, papà dello sfortunato Filippo, ha chiesto e ottenuto dal presidente dell’assemblea Vincenzo Bellissimo di poter intervenire.

Martino ha iniziato a parlare avvinto dall’emozione, ma anche dall’umiliazione e dalla costernazione. Ha esordito dicendo: «Giorni fa, mentre venivo intervistato in piazza da un’emittente mi sono sentito attaccato. Mi hanno accusato di esagerazione e di stare speculando. Allora io rispondo così: Chi siamo noi? Lo volete proprio sapere? Vi rispondo che Filippo è vittima di mafia». Il genitore del giovane ucciso teneva in una mano un foglio. Conteneva una dichiarazione che avrebbe dovuto leggere. Ma, non ce l’ha fatta. Rivolgendosi alla vice presidente del consiglio comunale Maria Rosaria Chiera, ha chiesto di continuare. Ecco il contenuto: «La famiglia Ceravolo a seguito di espresse considerazioni negative sulla manifestazione del 25 ottobre contro la mafia da parte delle istituzioni locali, di associazioni e di alcuni privati ha deciso di annullare la fiaccolata». Sarà celebrata soltanto la messa in suffragio, alla quale «può partecipare - ha detto Martino - chi vuole».

Nando Scarmozzino

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.