Una scossa mentre ancora si brinda al 2015

Il terremoto avvertito in modo distinto alle 3.54 di ieri mattina.

Gazzetta del Sud del 2 Gennaio 2015

Non è certo il migliore dei modi per dare avvio al nuovo anno, quello del comprensorio dell'Alto Mesima, dove il 2015 ha fatto il suo esordio accompagnato dal terremoto. Il sisma, di magnitudo 2.4 della scala Richter, si è verificato ad una profondità di 7.2 chilometri ed è stato registrato alle ore 3.54 del mattino del primo gennaio, quando ancora molta gente indugiava nei festeggiamenti e nell'attesa della prima alba del 2015.
L'epicentro è stato localizzato in una zona di aperta campagna e il movimento tellurico ha interessato in modo particolare dieci centri nel raggio di dieci chilometri: Acquaro, Dasà, Arena, Gerocarne, Soriano, Sorianello, Pizzoni, Vazzano, Filogaso, San Nicalo da Crissa e Vallelonga, tutti, tranne gli ultimi tre, rientranti nello specificato comprensorio, oltre ad altri 33 comuni più distanti, ubicati nel massiccio delle Serre tra le provincie di Vibo Valentia e Catanzaro.
La scossa, particolarmente prolungata, anche se non ha fatto registrare danni a persone o cose, è stata avvertita in maniera evidente, suscitando timore negli abitanti, memori di altre cinque scosse verificatesi solo pochi giorni addietro, il 28 dicembre, le quali, con epicentro questa volta in Sila ed una intensità massima di 4.4 gradi Richter, sono state anch'esse percepite dai residenti.
Una paura giustificata, la loro, visto che l'area in questione è attraversata da una faglia attiva che, partendo da Dinami, e attraversando tutti i comuni sopra elencati, giunge sino a Pizzoni ed è indicata in rosso sulle mappe dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, segno di massima pericolosità sismica.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.