Dal Consiglio disco verde alla convenzione con Acquaro

C'è l'accordo per l'associazione dei servizi.

Il Quotidiano del 23 Gennaio 201

Con due punti all'ordine del giorno, si è svolto eri mattina il consiglio comunale. Nello specifico, l'assemblea si è soffermata sulla lettura e l' approvazione dei verbali della precedente seduta - tenutasi lo scorso novembre - e l'approvazione dello schema di convenzione per l'esercizio associato delle residue funzioni fondamentali, con il comune di Acquaro. Questa volta, oltre alla maggioranza guidata da Maria Ventrice, è risultata presente anche la minoranza, rappresentata dal censigliere Santino Pezzano. Entrambi i punti sono stati comunque approvati, nonostante l'astensione sul primo e il voto contrario da parte dell'opposizione proprio sul secondo punto, peraltro il più importante. Entro gennaio, infatti, dovrà portarsi a compimento lo schema di convenzione tra i due Comuni, visti anche i solleciti da parte della Prefettura. «L'accordo trai due sindaci c'è», fa sapere il primo cittadino Maria Ventrice. Lo schema, come previsto dalla legge per i comuni inferiori ai 5000 abitanti, comporterà per le due parti: l'organizzazione generale dell'amministrazione, l'organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito comunale compresi i trasporti pubblici, la pianificazione urbanistica ed edilizia, l'organizzazione e gestione dei servizi di raccolta, l'edilizia scolastica e la polizia locale. Tutto ciò è rivolto al perseguimento di finalità come il miglioramento della qualità dei servizi, la riduzione dei costi, la possibilità di accedere a finanziamenti ma soprattutto per dare una maggiore visibilità e la giusta importanza al territorio.

Maria Chiara Sigillò