Studenti pendolari appello al Prefetto

Sollecitato l'aiuto delle istituzioni per risolvere il problema.

Gazzetta del Sud dell’11 Febbraio 2015

È destinata a non spegnersi la protesta dagli studenti pendolari di Acquaro, Dasà e Arena, da oltre una settimana in mobilitazione contro i rincari che hanno portato i ticket mensili di viaggio a 78 euro, con un ulteriore aumento per il 2016.
Così, mentre si attende la data dell'incontro con l'assessore De Gaetano per capire se sia possibile annullare il rincaro e si intensificano le iniziative di malcontento, una studentessa pendolare, la sedicenne acquarese Maria Maiolo, lancia un appello al prefetto Giovanni Bruno, pregandolo, «di intervenire su una questione che mette apprensione, rendendo arduo sostenere i costi di un diritto, quello all'istruzione, che, sancito e garantito dalla costituzione, sta venendo meno anno dopo anno. Se oggi ci rivolgiamo a lei, massima espressione del governo sul territorio, è perché crediamo nella sua vicinanza ai cittadini. Prefetto, i costi che del nostro diritto sono divenuti davvero insostenibili. Mentre si continua a ripetere che lo studio, che apre la strada verso il lavoro, è importante per il nostro futuro».
Studio, futuro, lavoro: tre concetti fondamentali per tutti. Tre concetti, però, sempre più evanescenti e dall'incerto significato pratico.
«E così assistiamo al sempre meno lento regredire del nostro paese, le sorti del quale sono nelle mani di coloro i quali, eleggendoli, i nostri genitori hanno riposto le sorti di noi figli, per far sì che diventiamo il futuro della Calabria e dell'Italia, di cui vogliamo andare fieri e dove vogliamo poter vivere domani. Ma che generazione, che società, che italiani diventeremo se viene tolta la possibilità ai nostri genitori di pagare l'autobus e, quindi, a noi di studiare? Che italiani saremo se ci vengono negati i diritti fondamentali riconosciuti solo sulla carta?».
Questi i quesiti e le angosce degli studenti per chiedere l'autorevole intervento del prefetto Bruno, in una situazione che «se affrontata insieme, con l'aiuto delle principali istituzioni, speriamo si possa risolvere nel rispetto dei nostri diritti». Per una società con più valore: quello che si misura dal livello di istruzione e di cultura che essa riesce a esprimere.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.