Bonifica dell'ex discarica, il Comune riparte dall'incarico

Strascichi giudiziari hanno caratterizzato l'iter della pratica.

Gazzetta del Sud del 5 Marzo 2015

Bonifica del sito di località "Carrà" in primo piano. Il Comune di Acquaro, infatti, attraverso la pubblicazione di apposito avviso ha avviato la nuova procedura per l'individuazione di professionisti incaricati di redigere la progettazione per la bonifica dell'area dell'ex discarica comunale di località "Carrà", appunto.
Nuova procedura, perché quella precedente, risalente al 2013, non è andata proprio a buon fine, in quanto tra i due gruppi di tecnici partecipanti alla selezione era stato selezionato quello capeggiato dall'architetto Francesco Alessandria. Quest'ultimo, tuttavia, in quanto dipendente pubblico, non avrebbe potuto svolgere la libera professione e, quindi, partecipare alla selezione. La questione ha quindi portato al ricorso alla carta bollata da parte del raggruppamento arrivato secondo, che ha fatto ricorso al Tar, ottenendo il risarcimento della somma di 35mila euro, più rivalutazione, interessi e spese legali. Di conseguenza, l'amministrazione comunale aveva proceduto ad annullare quella graduatoria, facendo appello al Consiglio di Stato contro la sentenza di condanna del Tar, appello, però, dichiarato irricevibile per tardività, con conseguente conferma del pagamento di quanto precedentemente stabilito dal tribunale amministrativo.
Una vicenda giudiziaria che non si è ancora conclusa, poiché pende ancora al Tar un giudizio di ottemperanza contro il Comune, che ha deciso di opporsi. Lasciando gli aspetti legali, ed il relativo strascico polemico che hanno determinato, e tornando a quelli amministrativi, il nuovo bando di selezione mira alla formazione di un elenco di tecnici qualificati cui affidare il suddetto incarico, destinato a soggetti in possesso dei necessari requisiti, tra cui laurea specifica (ingegneria, chimica, scienze geologiche) ed iscrizione ad i relativi albi, con la precisazione che non devono esistere cause che comportino l'esclusione dalla partecipazione alle gare pubbliche e condizioni che impediscono di contrarre con la pubblica amministrazione.
Si fosse stati un po' più attenti prima, probabilmente non sarebbe stato necessario rifare il tutto. Gli interessati, in ogni caso, troveranno maggiori informazioni e la documentazione necessaria sull'albo online dell'ente, dove il bando è consultabile fino al prossimo 17 marzo.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.