L'impegno per la cultura, altro premio a Giuseppe Galati

 

Il Quotidiano del 22 Giugno 2015

Dopo il riconoscimento del premio "Arte Oggi" dello scorso anno, conferitogli dall'Accademia dei Bronzi, presieduta da Vincenzo Ursini, Giuseppe Galati insegnante in pensione ed ex sindaco, è stato designato, insieme ad Angela Paravati, direttore della Casa circondariale di Catanzaro e alla poetessa Caterina Tagliani, quale destinatario di un altro importante premio. Si tratta di tre riconoscimenti speciali, assegnati per meriti culturali o sociali, dedicati ad "Alda Merini" e consistono nella consegna di apposite targhe in argento realizzate da Michele Affidato. «Sono tre premiati - ha detto Vincenzo Ursini, presidente dell'Accademia dei Bronzi - che da tempo contribuiscono a diffondere efficacemente l'arte e la poesia, creando uno stretto legame con la cultura del territorio".
Infatti la motivazione che ha spinto la giuria a scegliere l'artista acquarese tra i destinatari del premio riguarda proprio l'espressione con cui Galati, nelle sue opere, racconta la Calabria esaltando la pena e l'orgoglio dei lavoratori e il fascino malinconico e aspro dell'ambiente in cui vivono.
"I suoi, sono dipinti - si legge nella motivazione della giuria - che divengono a volte veri documenti e si fanno cronaca" come il caso delle due opere "Madre in fuga" premiata lo scorso anno e "Il nostro terzo mondo" che sarà premiata sabato 4 luglio alle ore 10,30 nei saloni di un noto albergo di Catanzaro.
Grande soddisfazione è stata espressa da Galati per questo nuovo riconoscimento attribuitogli dall'Accademia dei Bronzi, un'associazione culturale senza scopo di lucro riconosciuta dalla Regione e impegnata nella promozione di iniziative finalizzate alla valorizzazione di autori e talenti emergenti.

Giuseppe Parrucci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.