Saverio Viola assessore esterno

Il consigliere comunale si dimette per lasciare il posto a Caterina Macri.

Il Quotidiano del 26 Giugno 2015

È in programma per lunedì prossimo, con inizio previsto per le ore 12, una seduta straordinaria del consiglio comunale presieduto dal nei eletto sindaco Giuseppe Barilaro.
Dopo le dimissioni presentate dal consigliere Saverio Felice Viola la settimana scorsa, all'ordine del giorno ci sarà pertanto la surroga dello stesso con la prima dei non eletti (con 63 voti di preferenza) Caterina Macrì.
Come già ampiamente riportato nei giorni scorsi, le dimissioni di Viola rappresentano una scelta politica di squadra, infatti sono state "concordate" con il sindaco Barilaro e con tutti i componenti della lista "Liberi per Acquaro" scesa in campo nella recente tornata elettorale con lo scopo di consentire anche ai candidati della compagine non risultati eletti di rientrare e partecipare concretamente all'azione politica amministrativa.
Viola, infatti, contestualmente alle dimissioni da consigliere comunale è stato nominato assessore-vicesindaco esterno, così come previsto dal Testo Unico e dallo Statuto comunale, con delega a "Istruzione e formazione, Politiche Comunitarie, Personale".
Pertanto, l'ordine del giorno su cui discuterà il civico consenso è costituito soltanto dalla convalida di Caterina Macrì, già assessore nella precedente amministrazione, dall'approvazione dei verbali della seduta precedente, dalla comunicazione "ufficiale" da parte del sindaco al Consiglio della nomina dell'assessore Saverio Viola e alla fine della seduta, come al solito, le comunicazioni del sindaco.
Comunicazioni che potrebbero riguardare l'annuncio del secondo assessore spettante alla quota rosa e che finora continua a rimanere in stand-by nonché l'assegnazione delle deleghe a tutti i consiglieri di maggioranza. Così come per Viola, anche la nomina del secondo assessore, potrebbe registrare le dimissioni di una delle due donne (Caterina Macrì o Mariantonella Galati) che siederà nell'esecutivo comunale e che darà così spazio all'ingresso in consiglio di Naomi Latassa, seconda dei non eletti della stessa lista. Infine, c'è da dire che la decisione di nominare gli assessori esterni comporta una novità positiva in Consiglio comunale.
Infatti, come evidenziato da Viola nella sua lettera di dimissioni, gli assessori esterni, così come previsto dal Testo Unico, seppur non ricoprono la carica di consiglieri, possono partecipare ugualmente ai lavori del civico consenso, dove possono illustrare argomenti e intervenire anche se non possono partecipare alla votazione.

Giuseppe Parrucci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.