L'avanzo del bilancio a copertura dei debiti

Approvato in aula un assestamento (minoranza astenuta).

Gazzetta del Sud del 3 Dicembre 2015

Per la prima volta in seconda convocazione, il consiglio comunale ha approvato, con l'astensione della minoranza, l'assestamento di bilancio. Il sindaco Giuseppe Barilaro ha elogiato la gestione, che anche quest'anno fa registrare un avanzo, utilizzato a tampona re dei debiti fuori bilancio. Il sindaco, quindi, ha fatto delle precisazioni in ordine alle tante lamentele per l'aumento della Tari. «Noi - ha detto - nel 2013, anno dell'introduzione della Tares che, rispetto alla Tarsu, prevedeva la copertura da parre dei cittadini non solo del servizio ma anche del conferimento in discarica, portando da 85 mila a 150 mila euro il costo complessivo del ruolo, abbiamo colto la possibilità di continuare in regime di Tarsu, facendo risparmiare i cittadini. Così come l'anno successivo, quando è stata introdotta la Tari, coprendo la spesa del conferimento con un avanzo di gestione, recuperando risorse a copertura della Tasi e mantenendo invariato il costo mensile del servizio (6200 euro). Quest'anno abbiamo seguitato a mantenere inapplicata la Tasi ma l'aumento è stato inevitabile. Contiamo in un risparmio nel 2016, con l'avvio della differenziata e la quasi ultimata isola ecologica, che ci consentirà di ridurre il conferimento in discarica».
Unanimità invece sulla presa d'atto della decadenza dei vincoli urbanistici preordinati all'esproprio, mentre la minoranza ha votato contro tutti e sei i punti successivi, concernenti debiti fuori bilancio, contestandone in particolare uno per dei lavori urgenti su alcune st rade eseguiti nei giorni antecedenti le elezioni, quando è consentita solo la normale amministrazione. Su ciò il sindaco si è difeso affermando che esisteva una relazione tecnica che ne attestava l'urgenza, come pure ha contestato l'accusa di inefficienza, mossa da Cosmina Silipo, del servizio di raccolta rifiuti a Piani per la mancanza di cassonetti, sostenendo che l'inefficienza è dovuta allo scarso senso civico dei cittadini, in quanto più volte posizionati, i cassonetti sono stati sempre rimossi da qualcuno, senza contare che, per via del disservizio, i cittadini della frazione pagano una tariffa ridotta del 60 per cento.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.