Sbloccata la messa in sicurezza

Approvato il piano di caratterizzazione dell'ex impianto.

Gazzetta del Sud del 31 Marzo 2016

È stato approvato nei giorni scorsi dalla giunta municipale - assente l'assessore Caterina Macri - il piano di caratterizzazione e messa in sicurezza dell'ex discarica comunale di località "Carrà", per un costo di poco superiore a i centomila euro.
Si tratta di risorse (complessivamente 433 mila euro) concesse all'ente da una delibera Cipe del 2012. Già nel 2013 l'amministrazione comunale guidata da Giuseppe Barilaro si era attivata per avviare le procedure, indicendo una gara per la progettazione che era stata aggiudicata da un raggruppamento di professionisti con a capo l'architetto Francesco Alessandria. Da questa aggiudicazione scaturì una controversia legale, in quanto il raggruppamento escluso fece ricorso al Tar, poiché il capo del gruppo avversario non poteva partecipare all'appalto in quanto dipendente pubblico. La controversia diede torto al Comune, condannato a pagare 35 mila euro più spese di risarcimento, liquidati nelle settimane scorse dopo l'intervento di un commissario appositamente nominato dalla sentenza in caso di inadempienza dell'ente. L'amministrazione, che ritiene di non aver responsabilità per l'accaduto, ha già manifestato l'intenzione di rivalersi su chi, a suo tempo, può aver attestato dichiarazioni false e sull'allora responsabile dell'ufficio tecnico. Mentre tutto ciò accadeva fu annullata la prima assegnazione e indetta una nuova gara aggiudicata, stavolta, dalla "Idra, studio associato Bretti - Mancini di Torino", che ha realizzato la nuova progettazione, comprendente, tra l'altro, il piano di caratterizzazione.
Ne è derivata una conferenza dei servizi, durante la quale è emersa la necessità di fare alcune integrazioni al piano, che è stato successivamente ritoccato dai progettisti, e in conclusione approvato dall'esecutivo per l'ammontare sopra specificato.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.