Con il Wwf nei verdi boschi del monte Diavulomani

Il percorso rientra nella riserva biogenetica del "Marchesale".

Gazzetta del Sud del 6 Aprile 2016

Hanno, i comuni montani, una ricchezza preziosa di cui spesso disconoscono il valore. Il oro boschi: incantevoli angoli di amenità che, se correttamente considerati, rappresenterebbero un'attrattiva per il turismo, soprattutto ora che va di moda il trekking. Ne è consapevole il Wwf vibonese, che periodicamente pianifica escursioni lungo percorsi predefiniti che consentono a chi vi partecipa di trascorrere del tempo in intimo contatto con la natura.
Come quella compiuta domenica scorsa da una folta delegazione del sodalizio ambientalista, i cui componenti con in testa il presidente Angelo Calzone, sono stati ad Acquaro ad esplorare il sentiero naturalistico "Anello-Bellavista", sul monte "Diavulomani", che si snoda per 8,7 chilometri, fino ad un’altezza di 1148 metri sul livello del mare, all'interno della riserva biogenetica "Marchesale".
Cinque ore di salutare cammino, attraversando anche tratti critici e difficoltosi (dovuti ad una non puntuale manutenzione), immersi nei colori e nei rumori della flora e della fauna, respirando una benefica aria frizzantina, nonostante la calda giornata, e dissetandosi direttamente dalle sorgenti di acqua oligominerale. Unanime il giudizio dei partecipanti, sintetizzato nelle parole del presidente Calzone: «Uno tra i percorsi più belli finora esplorati, che permette di avere un contatto particolare con la natura e che andrebbe maggiormente valorizzato e fatto conoscere per essere apprezzato come merita». Ed è alla promozione che punta, in definitiva, il Wwf che, assieme al Parco delle Serre ed all'Associazione "Il Brigante", ha presentato un progetto con cui, partendo dalla riserva dell'Angitola ed arrivando sino ai boschi delle Serre, si punta a coniugare laghi e montagne, da Vibo alla Certosa.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.