Comune, seduta liscia come l'olio

Annullata per errori la delibera relativa al piano Tari 2016.

Gazzetta del Sud dell'8 Novembre 2016

Assenti Vartuli e, per la minoranza, Crupi, si è svolto ieri all'ormai usuale orario di pranzo il consiglio comunale. Unanimità su tutti i punti che, approvati i verbali, riguardavano: ratifica variazione di bilancio, la cui scadenza è stato il motivo per la convocazione urgente del consesso; modifica di un articolo del regolamento per portare a 1500 euro la somma per l'economato e schema di convenzione per l'affidamento del servizio di tesoreria 2016/2019, propedeutico alla predisposizione del relativo bando.
All'ordine del giorno dei lavori anche l'annullamento in autotutela della delibera di approvazione del piano "Tari 2016, necessario perché, in fase di invio delle bollette, ci si è resi conto di casi di bollette aumentate ed altri inferiori al dovuto (varrà il piano dell'anno scorso e, chi ha già pagato, verrà informato tramite avviso pubblico del diritto al rimborso se la somma versata è stata in eccesso o dell'integrazione se è stata inferiore al giusto) e la modifica di un articolo del regolamento sul servizio idrico, per prevedere un aumento dell'addebito sul consumo ove si ometta di comunicare il guasto del contatore (80 metri cubi nel caso di abitazione con un solo occupante, 150 per più occupanti).
In conclusione il sindaco, Giuseppe Barilaro, ha invitato i cittadini a comunicare il verificarsi di eventuali problematiche per via dei lavori di metanizzazione ed ha annunciato la prossima convocazione di un incontro con i cittadini che hanno parenti sepolti nella pericolante cappella della confraternita, per cercare una soluzione rapida e condivisa per il risanamento della stessa. Vi sarebbe l'idea di recuperarla, per preservare il patrimonio storico culturale del paese, ma i tempi per fare ciò sarebbero lunghi e la precaria stabilità del manufatto potrebbe non consentire di tergiversare.

Valerio Colaci