Ritorna la "Via Crucis" vivente

Al lavoro ad Acquaro la parrocchia di Santa Maria de Latini e il gruppo giovanile.

Gazzetta del Sud del 5 Aprile 2017

Visto il gradimento riscosso dalle prime due edizioni torna ad Acquaro, nella serata di domenica prossima, ricorrenza de "Le Palme", la Via Crucis vivente, organizzata dalla parrocchia di Santa Maria de Latini, diretta da don Saro Lamari, e dal gruppo giovanile, che è da settimane impegnato nella preparazione della rappresentazione sacra, supervisionata quest'anno per la prima volta dal prof. Nando Ierardo, presidente dell'associazione teatrale paesana.
Come nelle scorse edizioni numerosi, almeno un centinaio, sono gli attori, giovani e meno giovani, che si stanno impegnando per impersonare i vari personaggi che animeranno le 14 stazioni che da due millenni sintetizzano gli ultimi, drammatici istanti della vita di Gesù Cristo (Gesù e Maria saranno rispettivamente interpretati da Antonio Imeneo e Bruna Timpano), lungo un percorso che, partendo dal piazzale della chiesa matrice, giungerà in località "Pineta", dove s'inscenerà il calvario, passando attraverso via Santa Maria, piazza Marconi e corso Umberto I.
Poi ci sono comparse, narratori, truccatori, sceneggiatori, costumisti ed altre figure che stanno dando il massimo per la riuscita del partecipatissimo evento, in cui i figuranti interpretano le varie scene, descritte e narrate da alcuni lettori. Un impegno gratuito ed instancabile, quello degli organizzatori, che sottolineano l'unità e l'affiatamento del gruppo ed invitano i fedeli a partecipare numerosi, considerando l'evento come momento di stare insieme, all'insegna della fede e della pace sociale, base fondamentale per il quieto vivere di ogni comunità.

Valerio Colaci