L’Avis “raccoglie” 30 sacche di sangue

I volontari ad Acquaro e Dinami.

Gazzetta del sud dell'11 Settembre 2018

È di trenta sacche di sangue il risultato di due distinte trasferte domenicali compiute dall’Avis di Arena con un’autoemoteca a Dinami e ad Acquaro. Nella prima di queste, domenica 2 settembre, ad Acquaro, sono stati in dieci ad aver effettuato il salasso, oltre a qualcuno che è stato rifiutato perché i parametri di salute non corrispondevano a quelli minimi richiesti per il prelievo. Non un lusinghiero risultato, visti quelli cui è abituata l’Associazione guidata a livello locale da Nando Cirucci. Ma occorre considerare che per il paese è stata una novità, in quanto era la prima volta che l’autoemoteca ha stazionato in piazza. Andrà certamente meglio la prossima volta.
Più soddisfacente, invece, è andata la raccolta di domenica scorsa a Dinami, dove l’Avis arenese si può dire che è ormai di casa, essendo attiva nel centro premontato da diversi anni. Qui, infatti, le sacche raccolte sono state il doppio, con la registrazione di tre nuovi donatori. Tutto sommato, quindi, risultati positivi per il presidente Cirucci e per tutti i soci Avis di Arena il cui obiettivo, con tali iniziative, è, appunto, quello di incrementare il numero dei nuovi donatori.
Cosa che nel complesso riesce molto bene, considerando che l’Avis della cittadina normanna risulta tra ancora le più attive del vibonese.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.