Acquaro, la Cri in piazza

Domenica la giornata dei volontari del soccorso.

Calabria Ora del 11 Maggio 2010

Ottima partecipazione, domenica ad Acquaro, alla manifestazione organizzata dal locale gruppo Vds e Pionieri, nell'ambito della serie di eventi predisposti un po' dappertutto nel mondo per la giornata mondiale della Croce rossa.

L'iniziativa prevedeva la celebrazione della messa officiata da don Sarò Lamari, anch'egli componente Cri del piccolo centro delle Serre, alla presenza del sindaco Giuseppe Barilaro e del suo vice Saverio Viola, della preside Caterina Barilaro, dei carabinieri della stazione di Arena e di rappresentanti delle associazioni cittadine e di vari gruppi Cri della provincia e responsabili ed esponenti di 4 delle 5 componenti in cui è strutturata la Croce rossa (non hanno partecipato, per impegni, le infermiere volontarie). «Non so esprimere a parole - ha detto don Sarò nella predica - la gioia per la vostra presenza in questa chiesa. Il vostro compito è una vocazione di generosità verso chi ha bisogno. I volontari di tutto il mondo sono uniti dai 7 principi su cui si fonda la Cri i quali, a mio avviso, sono sintetizzati dal primo: l'umanità, il principio che ha spinto Henry Dunant a fondare il movimento. Senza umanità il mondo sarebbe privo di solidarietà. Non abbiate paura se qualcuno non fa caso al tempo che spendete. L'importante è che voi sappiate che il lavoro svolto a vantaggio degli altri è un dono importante. Grazie per tutto quello che fate ». Particolarmente emozionante è stata la lettura di un passo del vangelo eseguita da casa tramite vivavoce da Vincenzo Talomo, giovane disabile del luogo alla cui assistenza contribuisco i volontari di Acquaro. Prima della fine della celebrazione, poi, suggestiva parata dei volontari che, uno alla volta, hanno attraversato la navata della chiesa portando sino all'altare i simboli della Cri ed alcuni cartelli che riportavano i 7 principi, letti e fatti conoscere a tutti dal tenente Sorbello, responsabile provinciale del corpo militare Cri. Successivamente, i volontari hanno consegnato un attestato alla dottoressa Franca Rottura per la collaborazione data durante la giornata del rene svoltasi qualche mese fa. A fine mattinata, sul sagrato della chiesa, i partecipanti si sono intrattenuti negli stand allestiti per la distribuzione di materiale informativo sulla Cri e sulle sue attività e la vendita di piantine per la raccolta di fondi per le iniziative del gruppo. Il prossimo appuntamento con gli eventi Cri ad Acquaro è per il prossimo 23 maggio, quando si svolgeranno le gare provinciali di primo soccorso in cui, i gruppi dei vari centri del vibonese si sfideranno in diverse simulazioni di scenari relativi ai loro ambiti d'intervento.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.