Benoit Manno risale sul ring

Oggi la sfida tra il pugile acquarese e l'ungherese Szebelei.

Calabria Ora del 3 Maggio 2010

Nuovo importante appuntamento agonistico per il pugile di origini acquaresi Benoit Manno che, questa sera, nel suo sesto incontro professionistico in categoria pesi leggeri (61 kg-135 libbre), imbattuto sfiderà il ventiquattrenne ungherese Richard Szebelei, professionista con all'attivo 15 combattimenti (6 vittorie, altrettante sconfitte e 3 pareggi). Il match si svolgerà alle 21 a Torino, città d'adozione del pugile vibonese, presso la bocciofila "Piero e Mario Trombetta" in una serata sportiva in cui sono previsti altri 10 incontri di dilettanti Coppa Piemonte.

Si ripropone, dunque, agli amanti della "noblesse art" Benoit, dopo l'incontro trionfale dello scorso mese di marzo contro il nicaraguense Isaac Michael Carrero, un combattimento particolarmente difficile e spossante, con problemi di forte stanchezza nelle ultime 2 riprese, a causa soprattutto dell'intenso allenamento cui Manno si era sottoposto nei mesi precedenti. Proprio per questa ragione, nonostante l'avversario sia più tosto del precedente, Benoit ha deciso un allenamento un po' più blando, con trasferte in montagna una volta a settimana, scatti su pista e, 2 volte a settimana, "sparring" (allenamento con altri pugili). Un avversario, dicevamo, particolarmente ostico, «uno di quelli - dice il pugile acquarese - che non si fermano mai, sempre propenso all'attacco, una piccola ruspa, particolarmente alto per la categoria, il che non mi giova affatto visto che solo poche volte ho incontrato avversali più alti di me». Ciononostante, Benoit Manno è fiducioso nelle sue capacità e, con l'onnipresente vicinanza del fratello Florian, che ad ogni incontro parte appositamente da Parigi per stare con lui all'angolo del ring ed incoraggiarlo, propenso a mettercela tutta per portare a casa il titolo italiano di categoria. Intanto, per questa estate, ad agosto, ad Acquaro, su interessamento del consigliere, con delega allo sport, Gabriele Galati, si sta mettendo in moto la macchina per organizzare un incontro ufficiale in paese. Sarebbe un evento senza precedenti per il piccolo centro delle Serre e raro per lo stesso comprensorio vibonese, cosa che inorgoglisce parecchio Benoit. Ovviamente, occorre tanto impegno da parte delle istituzioni comunali e provinciali e bisogna superare delle difficoltà logistiche dovute soprattutto alla ricerca di buoni sponsor in loco e non. A riguardo, se qualche grande azienda provinciale volesse sovvenzionare la manifestazione sportiva, non deve far altro che farsi avanti. Nulla è impossibile per un evento che si preannuncia già come storico. Nel frattempo, tutti col pensiero a sostenere Benoit.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.