Scuola materna, nessun pericolo

Il commissario Luzza rassicura e annuncia nuove iniziative.

Calabria Ora del 5 Febbraio 2010

Possono dormire sonni tranquilli i genitori dei bambini della materna di Acquaro, allarmati per la presenza di alcune crepe nei muri e la percezione di piccole vibrazioni sospette nella costruzione che ospita i propri figli, tanto da creare una vera e propria mobilitazione che ha interessato della faccenda direttamente il Comune, dove gli stessi hanno richiesto il certificato di agibilità per avere certezza sull'incolumità dei propri pargoli.

La struttura in questione è quella della scuola elementare che, risalente agli anni '50, dall'inizio dell'anno accoglie anche l'asilo per via di alcuni lavori della sede preposta. Così, per tranquillizzare i genitori, dopo vari sopralluoghi eseguiti nei giorni scorsi, il commissario Rosa Maria Luzza ha investito della questione il Genio civile che, mercoledì pomeriggio, ha inviato un proprio funzionario ad eseguire un'ulteriore ispezione in seguito alla quale, lo stesso ha trovato la struttura in buone condizioni, dichiarando di non ravvisare alcuna situazione allarmante. Oltre alle rassicurazioni, comunque, verranno eseguite ulteriori prove ed indagini tecniche volte a ad eliminare ogni altra apprensione. Ed esito positivo hanno avuto anche i sopralluoghi eseguiti nelle altre scuole, in particolare la media, dove la presenza di una piccola crepa sul soffitto è stata definita «fisiologica» e risolvibile con la semplice applicazione di una guaina. Ma, il lavoro della Luzza procede anche su altri campi gestionali. Pertanto, il suo impegno è andato a buon fine anche nella messa in sicurezza dei locali della guardia medica, dove i lavori sono stati ultimati, realizzando ulteriori interventi rispetto a quelli richiesti. Buone notizie giungono anche dal fronte rifiuti, con l'avvenuta bonifica della discarica in via Medico Marco e la quasi completa rimozione di quella dell'ex mattatoio, dove rimangono solo alcuni rifiuti indifferenziati per cui è stata richiesta la rimozione all'Arpacal. Ciliegina sulla torta, nello stesso sito partirà già oggi l'agognata piattaforma per lo stoccaggio degli ingombranti, per i quali, i cittadini non avranno nemmeno il disturbo di recarsi al deposito, in quanto la raccolta sarà eseguita col sistema porta a porta. L'annuncio è stato dato con apposito volantino in cui s'invitano i cittadini a lasciare gli ingombranti (esclusi i rifiuti speciali) innanzi alle loro abitazioni (dal martedì al venerdì dalle 20 del giorno prima alle 6 di mattina), dove saranno ritirati senza il pagamento di alcuna somma. Il volantino, poi, invita Polizia municipale e carabinieri ad intensificare i controlli per evitare abusi. Forse, così, terminerà la cattiva abitudine di lasciare i propri elettrodomestici dismessi dove capita.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.