Manno piega Mantegna

Acquaro è in festa.

Calabria Ora del 17 Novembre 2009

E quattro! Un numero ricorrente nell'attuale fase dell'ascendente carriera di Benoit Manno, il pugile originario di Acquaro (centro del vibonese) che, sabato scorso, al palazzetto dello sport di via Plava a Torino, ha battuto ai punti il rivale Luigi Mantegna, quarto in classifica, facendo, così, poker con la quarta vittoria consecutiva tra i professionisti nella categoria italiana dei pesi leggeri (61 Kg) e dimostrando, se ci fossero ancora dei dubbi, che ha stoffa da vendere e tutte le carte in regola per entrare da primo attore negli annali della "noble art".

Un ostacolo non facile, quello di Mantegna per Manno il quale, però, dopo due riprese di studio del temibile avversario, dalla terza (di 6 complessive) ha dominato il combattimento, riuscendo a strappare agevolmente un incontro combattuto con l'agilità e la precisione che gli sono propri e compiendo, in tal modo, un nuovo importante passo verso la conquista del campionato italiano di categoria cui aspira. Iniziato il match in sordina con un'azione di disturbo contro Mantegna, Benoit (deve il suo nome alla madre francese) ha cercato di scardinare la guardia dell'avversario con il suo diretto di destro, ma il pugile di origine laziale ha continuato a mantenersi sulle sue evitando di esporsi a rischi. Alla terza ripresa, però, comincia la svolta. Mantegna inizia ad aprirsi un po' di più, permettendo a Manno di sfruttarne gli errori ed andare a segno coi suoi ganci mancini, uno dei quali ha piegato le gambe al rivale. Alla fine, la meritatissima vittoria è stata assegnata dalla giuria, mentre le centinaia di spettatori che affollavano il palazzetto, portavano Benoit in ovazione tributandogli un lungo e scrosciante applauso.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.