L'orologio di Acquaro ritorna a ticchettare

 

Calabria Ora del 17 Settembre 2008

Erano anni che le lancette dell'orologio del palazzo municipale di Acquaro avevano smesso di fare il loro lavoro, con grande disappunto dei cittadini che, stazionano in piazza, vedevano in quel misuratore di tempo un punto di riferimento che consentiva loro di orientarsi durante la giornata.

Un punto di riferimento tale per cui, ancora sino ad oggi, soprattutto all'ora di pranzo, molte persone sono portate a guardare quei quadranti (l'orologio ha tre facce), per rendersi subito conto, però, che le lancette sono ferme alle 7:41. Ma questo succederà ancora per poco. Infatti, da stasera quelle lancette riprenderanno il loro moto perpetuo, ri-iniziando a scandire, dopo almeno tre anni d'inattività, le ore nel piccolo centro delle Serre. Tre anni fermo… e per quale motivo? Per una bobina del costo di 25 euro. A tanto ammonta, infatti, il costo di riparazione del danno riscontrato dall'azienda "Luigi Dotti" di Rovereto (fortuna ha voluto che il titolare fosse in vacanza nella provincia di Vibo), che ha risolto il problema nel giro di soli due giorni. Certo, ancora manca la messa a punto di alcuni accessori, come la sirena e le campane (attualmente in custodia presso la stessa ditta di Brescia e in attesa di ritiro da parte del Comune). Ma, a quanto pare, anche questi lavori, per cui occorrono alcune migliaia di euro, saranno eseguiti ad inizio anno con l'avvio del nuovo esercizio di bilancio. Solo allora l'orologio tornerà al suo completo funzionamento, battendo i quarti d'ora, le mezz'ore, i tre quarti e le ore e ricordando ai bambini la mattina, con la sirena, che è il momento di andare a scuola. Ma, soprattutto, avvisando tutti a mezzodì che sulla tavola è pronto un bel piatto fumante di pasta. Mangiare sarà ancora di più un piacere.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.