Il pugile acquarese Benoit Manno punta al titolo di campione italiano

Una pagina di storia rivive nei versi di Lopresti.

Calabria Ora del 2 Novembre 2011

Ci ha sperato e creduto, ed ha aspirato ad essa sin dagli esordi. Ora, finalmente, è arrivata. È arrivata la sfida per il titolo italiano superpiuma per il ventinovenne pugile acquarese Benoit Manno che, con l'adrenalina già alle stelle, tra meno di 10 giorni sul ring del palasport "Le Cupole" di Torino combatterà un incontro che, in caso di vittoria, lo laureerà campione italiano a pieno titolo.

Un match sulle 10 riprese che Manno sta preparando allenandosi con la caparbietà e concentrazione che gli competono.
Un allenamento «maniacale», fatto di sparring, corsa in montagna ed esercitazione in palestra col suo preparatore, il già campione italiano Bruno Vottero, per l'incontro che rappresenta un vero e proprio trampolino di lancio per ulteriori e più alti traguardi anche a livello europeo, anche se per il momento il suo unico pensiero va al titolo. Ed a quel sogno, anch'esso coltivato da sempre, di combattere nella sua terra, magari a Vibo, dove rimangono aperti i contatti col sindaco D'Agostino e con l'assessore allo sport La Gamba. Un motivo in più per dare il massimo ed arrivare al successo, acquistando "punti" per convincere ad organizzare un incontro giù.
Quello di venerdì 11 novembre sarà il nono scontro in carriera per Benoit, che ne ha perso solo uno per ko lo scorso dicembre. Una brutta esperienza servita a fargli le ossa, da cui si è rialzato subito, ricominciando a combattere con maggiore grinta di prima.
Il co-sfidante (il titolo è attualmente vacante) è il romano Mantegna, che il boxeur calabro-francotorinese aveva già battuto ai punti nel novembre di 2 anni fa. Un avversario ostico ma, secondo gli esperti, tecnicamente inferiore, con 26 incontri all'attivo da professionista di cui uno solo vinto. Contro di lui il pugile acquarese terrà alta la guardia non lasciando nulla al caso e puntando dritto all'affermazione. Ovviamente, come sempre, all'angolo di Benoit ci sarà il fratello Florian che vive a Parigi ma che ad ogni incontro lascia tutto per fare da spalla al consanguineo e stargli vicino sin dalle prime fasi dell'allenamento. Inutile dire che, alimentata dalla curiosità per uno sport che si sta imparando a conoscere grazie a lui, e dall'orgoglio di averlo come compaesano, ad Acquaro l'attesa si fa spasmodica ed i cittadini si preparano ad assistere all'incontro che verrà trasmesso su Rai sport 1 in diretta a partire dalle 22.
La voglia è tanta, ma in paese non tutti dispongono della tv satellitare. Motivo per cui la Pro loco, presieduta da Toni Corbo, sta vagliando l'opportunità di organizzare un maxi schermo in piazza per permettere a tutti la visione di un evento di così grande importanza. Ci sono delle difficoltà logistiche che si sta vedendo come superare. Se ci si riuscirà l'incontro sarà trasformato in grande festa. Pertanto, segnatevi questa data: 11-11-2011. Sintonizzatevi su Rai sport 1 e tifate Benoit che, se vincerà, darà ad Acquaro, alla Calabria tutta, un nuovo campione.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.