Manno punta al titolo

Acquaro si mobilita per sostenere il suo pugile.

Calabria Ora dell'11 Novembre 2011

Notte prima degli esami, quella appena trascorsa, per il boxeur acquarese Benoit Manno che, questa sera, al palasport "Le Cupole" di Torino, dopo tanta attesa, combatterà per la conquista del titolo italiano superpiuma, in un match sulle 10 riprese contro il pugile romano Luigi Mantegna.

Un esame cui giungerà preparato al massimo, dopo tanta gavetta, incontri ed un allenamento da lui stesso definito «maniacale», sotto la sapiente perizia del suo preparatore Bruno Vottero, per un titolo che è ad un tiro di schioppo dalla conquista. E lui è fortemente motivato a non deludere e deludersi. Classe 1982, residente a Torino da quando aveva 16 anni, dopo l'infanzia in Calabria, Benoit, pugile del team Conti Cavini, si presenta all'appuntamento con 8 match all'attivo di cui 7 vinti ed una grande voglia di vincere ancora per vedersi aprire nuovi orizzonti fatti di ulteriori e più elevate conquiste agonistiche, cui mira avendo ben saldi alcuni sani principi. Mancino dal sinistro micidiale, Benoit Manno, infatti, cerca di affiancare alle doti agonistiche - potenza, forza e agilità - quei valori di cui ogni sport dovrebbe essere latore: spirito di sacrificio, onestà e rispetto del risultato del ring, anche in caso di sconfitta. Come quella, subita ingiustamente, nei quarti di finale ai mondiali universitari di 3 anni fa in Russia, dove, da dilettante, vide assegnare dai giudici una discutibile vittoria al mongolo Bat-Okyr Ayuurzana, contestata anche dal pubblico. O come quella, ancora più cocente, subita nel dicembre scorso contro il nicaraguense Michael Isaac Carrero, cui soccombette per Ko. Esperienze somatizzate, che lo hanno formato come uomo e come atleta, facendogli meritare l'incontro di questa sera contro Mantegna, avversario da lui già battuto qualche anno fa ma che, in ogni caso, considera ostico e da non sottovalutare. Il match sarà trasmesso in diretta su rai sport2 (non rai sport1 come precedentemente annunciato), alle 22/22.30. Questo permetterà anche a chi non è in Piemonte di assistervi. L'appello ai vibonesi, ed ai calabresi, è di rimandare gli impegni e sintonizzarsi sul canale satellitare (Hotbird 13° o, in streaming, direttamente sul sito rai) per tifare il probabile prossimo campione di boxe. Così come faranno tanti acquaresi nelle proprie case o in compagnia sul maxi schermo che, salvo intoppi tecnici, si sta impegnando a predisporre la Pro loco, probabilmente presso la propria sede, dove a tifare Benoit ci sarà anche il padre Vincenzo. Che l'incontro abbia inizio. E vinca… Il migliore, naturalmente!

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.