Sociale, Acquaro incontra Vibo

Approvato il programma del Comunitarium previsto il primo marzo.

Il Quotidiano del 18 Gennaio 2012

Il primo incontro organizzativo in vista del Comunitarium tra le comunità di Acquaro e Vibo Valentia del prossimo 1° marzo, così come previsto, si è tenuto lunedì scorso nella sala consiliare del comune.

Tra i presenti, in rappresentanza della comunità acquarese, il primo cittadino Giuseppe Barilaro insieme al consigliere Caterina Macrì (delegata in materia di "Rapporti con la Chiesa, Volontariato, Associazionismo, Politiche per Anziani e Diversamente Abili); il parroco don Rosario Lamari e i membri dei Consigli Parrocchiali. Per quanto riguarda la rappresentanza della comunità vibonese era costituita dal parroco don Giuseppe Fiorillo, dal suo vice don Antonio Purita e da sei membri della Giunta Parrocchiale. A fare gli onori di casa il sindaco Barilaro.
«Non nego che il giorno in cui ho avuto contezza di quello che oggi siamo qui per organizzare ho provato tanta gioia specie perché mi legano a don Fiorillo sentimenti di affetto e di stima che ormai vanno avanti da qualche anno. Ho avuto modo - ha proseguito Barilaro - di apprezzare negli anni la sua capacità di essere davvero sensibile, sempre pronto con una parola di conforto e di vicinanza».
Per quanto riguarda poi la partecipazione al Comunitarium «credo che celebrazioni di questa portata servono ad arricchire le comunità sotto tutti i punti di vista e soprattutto culturalmente perchè ci aiutano a riflettere e ci consentono di conoscere meglio la nostra identità che va ad interscambiarsi con quella della città capoluogo».
Nel concludere il suo intervento il primo cittadino ha ribadito la volontà di fare tutto ciò che è possibile per contornare nel modo giusto questa importantissima iniziativa. «Non lesineremo sforzi per la buona riuscita dell'evento. Ringrazio anche il nostro parroco don Rosario che manifesta la sua piena convinzione e il suo compiacimento per questa iniziativa e da stasera ufficialmente si apre questo cammino che poi ci vedrà insieme per la celebrazione del Comunitarium».
Soddisfatto per l'esito del sorteggio che il primo gennaio scorso ha decretato la partecipazione della comunità acquarese si è dimostrato Mons. Fiorillo. «Ringrazio di cuore tutti voi e in particolare il sindaco Giuseppe Barilaro nonché presidente del consiglio provinciale di Vibo, il quale e con orgoglio lo dico, è stato mio alunno per cinque anni al liceo scientifico».
Entrando poi nello specifico dell'iniziativa, mons. Fiorillo ha sottolineato di essere «contento di vivere con voi questa esperienza del Comunitarium che undici anni fa ha ideato il compianto Mons. Onofrio Brindisi. Una bella realtà, quella di Acquaro alla quale sono legato, oltre che per le conoscenze, e gli alunni che ho avuto, anche perché ricordo con piacere che quando ero parroco a Sant'Angelo di Gerocarne, essendo vicino ad Acquaro, il vostro parroco emerito don Giuseppe Gagliardi, più volte mi ha invitato per presiedere funzioni religiose». Pertanto con l'occasione del Comunitarium «ci scambieremo tutte le nostre esperienze religiose, civili, economiche, culturali, cercando di migliorare il nostro cammino come una bella famiglia che si sforza in mille maniere per andare avanti».
Durante questo primo incontro nella sala consigliare è stato anche "approvato" il programma che vede il primo vero coinvolgimento con la comunità di Acquaro il 27 febbraio con l'inizio del Triduo Eucaristico: alle ore 18:00 è prevista infatti la celebrazione della S. Messa nel Duomo di San Leoluca a Vibo presieduta dal parroco don Rosario Lamari e animata dal Coro Parrocchiale di Acquaro. Al termine sarà anche inaugurata una «Mostra fotografica della Comunità di Acquaro». Giornata intensa per le due comunità sarà il pomeriggio del 1° Marzo in cui si snoderanno i cinque momenti che di per sé costituiscono il Comunitarium. Si inizierà alle ore 16:00 con il Momento dell'Accoglienza: Consegna da parte del Sindaco di Vibo al Sindaco di Acquaro della "Chiave della Città", mentre il Presidente della Provincia consegnerà simbolicamente una "Sedia". A seguire Momento del Parlarsi: Le due comunità avranno modo di raccontarsi le proprie esperienze. Mommento del Varcare la Porta: Il corteo costituito dalle Autorità e Rappresentanti delle due Comunità entreranno in Duomo dove sarà celebrata una Solenne Liturgia presieduta dal parroco di Acquaro don Rosario Lamari. Momento dell'Impegnarsi: Firma della Dichiarazione d'Impegno Comune e Scambio dei Doni. Momento del Gioire: Taglio della torta e fraterno Saluto. C'è da dire, infine, che per gli studenti delle due comunità sarà anche indetto un Concorso i cui vincitori saranno premiati durante la solenne Liturgia del "Comunitarium".

Giuseppe Parrucci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.