I restauratori ancora al lavoro sul Crocifisso

L'opera d'arte era crollata dall'altare.

Il Quotidiano del 28 Marzo 2012

E' di ieri la notizia che il crocifisso ligneo del seicento, che il 7 aprile dello scorso anno è crollato rovinosamente dall'altare della chiesa matrice, non potrà essere riconsegnato per le imminenti festività pasquali.

A darne verbale comunicazione è il laboratorio di restauro "Monastia delle Clarisse di Vibo Valentia al quale il parroco nei mesi scorsi, sentito il parere della Commissione d'Arte Sacra Diocesana presieduta dal vescovo Luigi Renzo, ha affidato i lavori e il recupero dell'opera. Parere favorevole al restauro era stato anche espresso dalla Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per la Calabria con sede a Cosenza che, da quanto appreso, sta seguendo passo dopo passo i vari interventi che mirano, oltre al ripristino della statua, alla conservazione della stessa. Infatti, nell'ultimo sopralluogo effettuato lunedì scorso gli esperti della Soprintendenza hanno ordinato al laboratorio di effettuare alcune radiografie della statua prima di procedere con la fase pittorica conclusiva. Attraverso l'esame radiografico, in pratica, si ha una chiara documentazione tecnica del riassemblaggio delle parti distaccate del corpo ligneo: una visione completa del lavoro interno, delle interazioni lignee e della posizione dei chiodi metallici posti a collegamento tra le parti distaccate. Un vero e proprio controllo sul lavoro e sui materiali utilizzati dal laboratorio di restauro che la Soprintendenza in genere richiede per opere di un certo valore artistico come il crocifisso della Parrocchia Santa Maria dei Latini.
Pertanto, pur se i restauratori hanno in qualche modo cercato di accelerare i tempi per poter riconsegnare l'opera per le prossime festività pasquali, quest'ultima richiesta da parte della Soprintendenza ha in pratica slittato la consegna che, con molta probabilità, sarà effettuata entro fine aprile. In ogni caso c'è da dire che gli artisti dei laboratorio "Monastia delle Clarisse Restauri" hanno effettuato un lavoro veramente certosino: dalla pulitura di sporco e polvere, alla disinfestazione e consolidamento della parte interna che versava in pessimo stato di conservazione a causa dei massicci attacchi di insetti xilofagi che hanno gravemente danneggiato la struttura che, se non fosse stato per la caduta accidentale, dall'esterno non si sarebbero potuti notare.
In conclusione il parroco don Rosario Lamari afferma: «Se il crocifisso non viene consegnato per le festività pasquali non è un problema. L'importante è che il lavoro di ripristino e conservazione sia stato eseguito a regola d'arte».

Giuseppe Parucci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.