La fontana sarà sostituita

Al suo posto un'opera sulla quale sta lavorando l'artista Antonio La Gamba.

Il Quotidiano del 23 Novembre 2012

I lavori di ammodernamento di Piazza Marconi proseguono pian piano così come l'assemblaggio dei diversi pezzi di un difficile puzzle. Un lavoro lungo e certosino ma che alla fine lascia soddisfatto chi lo ricompone ma in parte anche chi poi lo potrà ammirare. È proprio questo l'intento dell'amministrazione comunale.

Dopo la pavimentazione del marciapiede nella centralissima piazza e l'installazione di panchine, pensiline, fioriere e punti di illuminazione, nei giorni scorsi sono stati avviati anche i lavori di ristrutturazione del tetto e della facciata del palazzo municipale che cambierà totalmente look.
Ma a fare da ciliegina sulla torta sarà la realizzazione di un'opera d'arte in piazza che andrà a sostituire la Fontana del Nettuno. Un'opera su cui sta lavorando Antonio La Gamba, artista vibonese di fama internazionale che tra le tante opere ha anche realizzato il monumento alla Polizia di Stato eretto davanti alla Scuola Allievi di Vibo Valentia.
Il progetto di ammodernamento, che comprende la ristrutturazione del Palazzo Municipale e la realizzazione della nuova fontana del Nettuno, è stato elaborato dagli architetti Francesco Alessandria e Vincenzo Gerace. Quest'ultimo, ha anche collaborato con l'artista La Gamba, nello sviluppo un'idea originale per la nuova fontana.
Si tratta infatti di una «nuova concezione ideata appositamente per Acquaro», ha dichiarato l'architetto Gerace che, tra l'altro, ha sottolineato che «non è una riproduzione di qualcosa già fatta, ma un'opera originale dell'artista». Infatti pur ispirandosi «ai canoni della grande tradizione rinascimentale del Giambologna e della famosa fontana in piazza grande a Bologna» si è pensato a «un'opera in un contesto che rispecchi i tempi e si innesti in modo armonico con la piazza circostante». Da qui l'idea di un Nettuno «più giovanile sia come simbolo dell'energia vitale del mare, sia come omaggio ai nostri giovani e al loro futuro e allo stesso tempo ad un respiro europeo». Per questo, oltre al tradizionale tridente che caratterizza il dio delle acque, «si è modellato una conchiglia simbolo del cammino di Santiago de Campostela». La scultura che sarà realizzata in marmo statuario di Carrara (con dimensioni del blocco di partenza di circa 100x100 per 250cm di altezza) «è colta in un movimento dinamico in cui si intravede un collegamento con l'acqua». L'opera sarà "partorita" dopo la realizzazione di una serie di modellini in argilla tra i quali sarà scelto quello che successivamente verrà realizzato in marmo.

Giuseppe Parrucci

Sito dell'artista

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.