Soriano, un concerto nel ricordo di Filippo

 

Calabria Ora del 17 Dicembre 2012

Dopo la grande fiaccolata silenziosa dello scorso 3 novembre, che portò migliaia di persone a sfilare per le vie di Soriano per manifestare tutta l'indignazione verso l'uccisione del giovane Filippo Ceravolo, vittima innocente della crudeltà mafiosa, il movimento spontaneo "Mai più vittime - Mai più Mafia", sorto nella cittadina domenicana all'indomani dell'abominevole episodio torna ad organizzare un nuovo importate evento, sempre in ricordo del giovane scomparso.

Si tratta di un concerto dal titolo emblematico "Musica, fede e legalità", che si terrà il prossimo 19 dicembre alle 19 presso il santuario di San Domenico, ad opera del coro "Dominicus", diretto dal maestro Gianfranco Cambareri, e del coro orchestra del conservatorio "Torrefranca" di Vibo Valentia, sotto la direzione di Antonella Barbarossa, che daranno vita ad un vero e proprio tributo in musica cui prenderanno parte almeno 100 componenti.
La manifestazione è stata voluta dal movimento spontaneo per rispondere alla stessa ragione da cui il medesimo movimento è scaturito: l'impulso istintivo volto ad impedire di far calare il sipario su unabrutta vicenda che ha profondamente scosso un intero comprensorio, provocando reazioni di sdegno a vari livelli della società civile. Perché Filippo era un ragazzo per bene, che a 19 anni lavorava dietro il banco di dolciumi del padre, in giro per le fiere ed i mercati di tutta la Calabria. Un ragazzo senza grilli per la testa, che tifava Juve e giocava alla Playstation. E che amava la propria famiglia e la propria ragazza, quella Ivana conosciuta su Facebook che viveva nella vicina Vazzano, il paese da cui, quella maledetta sera del 25 ottobre, Filippo, a bordo dell'auto di un conoscente, stava rientrando a casa, imbattendosi in quell'agguato che ce lo ha fatto tornare in una bara bianca. Un colore che non dovrebbe mai vedersi su di una bara e che ha prodotto un'indignazione tale da dare la forza per reagire.
Un concerto per non dimenticare, dunque, e per fare in modo che anche «la cultura, la musica e l'arte in genere - recita il motto coniati dagli organizzatori - siano il mezzo attraverso il quale combattere la mafia.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.