Parola a chi soffre e a chi si ribella

Aspettando la primavera...

Calabria Ora del 5 Febbraio 2013

Il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova. Per tale ragione l'associazione antimafia "Libera", dal 1996, ha scelto questa data per celebrare la "Giornata della Memoria e dell'Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie", giornata che quest'anno, per la provincia di Vibo, si svolgerà a Tropea.

In vista di questo appuntamento, per lanciare la proposta di puntare su Soriano per l'edizione dell'anno venturo, è previsto per domani alle 10, nel palazzo municipale della cittadina domenicana, un incontro dibattito per smuovere le coscienze e stringersi attorno ai familiari delle tante vittime innocenti.
Una scelta non caduta a caso, quella di Soriano, teatro, negli ultimi tempi, di una serie di atti criminali che hanno scosso la coscienza della società civile, come l'uccisione del povero Filippo, che ha sconcertato un intero comprensorio e l'attentato nei confronti del primo cittadino Francesco Bartone, cui, per due volte dall'inizio del mandato, è stata incendiata l'auto. I lavori dell'incontro, dal titolo "Cento passi verso il 21 marzo, Memoria e impegno in favore delle vittime innocenti di mafia", prenderanno il via dall'intervento del responsabile provinciale di "Libera", Monsignor Peppino Fiorillo, cui seguiranno i saluti e le considerazioni del sindaco, per poi passare a Merilia Ciconte, esponente di Libera e coordinatrice del movimento sorianese. Particolarmente significative saranno le testimonianze di alcuni familiari di vittime di mafia, come Giovanni Gabriele e Francesca Anastasio, genitori del piccolo Dodò, e Matteo Luzza, fratello di Pino Russo, barbaramente ucciso agli inizi degli anni '90, con la colpa di aver ceduto all'amore verso una ragazza.
E, altrettanto significativo, sarà l'intervento di Rocco Mangiardi, imprenditore calabrese, originario di Soriano, vittima del racket e testimone di giustizia. Seguirà un dibattito cui parteciperanno gli studenti e le autorità presenti. Le conclusioni, prima di passare al concerto dei ragazzi dell'orchestra della scuola media di Soriano, sono affidate a don Marcello Cozzi, vice coordinatore nazionale di "Libera".

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.