Fulmine si abbatte su Acquaro

Panico tra la popolazione, qualche lieve danno ma nessun ferito.

Calabria Ora del 13 Marzo 2013

Anche stavolta, la vicenda meteorologica verificatasi ad Acquaro si può dire abbia del prodigioso. Si, perché, anche ieri, come nel caso del forte vento dei giorni sorsi, è per pura fortuna che non ci è scappato il morto.

Intorno alle 7 del mattino, infatti, un potete fulmine si è abbattuto in pieno centro abitato, nel bel mezzo di piazza Marconi, provocando un boato impressionante, simile allo scoppio di un ordigno di grossa potenzialità, che è stato udito in ogni angolo del paese, facendo sobbalzare quanti erano già svegli e quanti ancora si trovavano tra le braccia di Morfeo, in ogni caso, prima del botto, "flashati" dall'intensissimo bagliore sprigionatasi dalla saetta. Un vero e proprio miracolo che non sia stato colpito nessuno, forse grazie all'imperversare di una forte precipitazione che ha fatto si che non vi fosse gente, in un luogo dove, solitamente, a quell'ora del mattino, è un brulicare di persone, soprattutto lavoratori che scambiano quattro chiacchiere prima di iniziare la giornata lavorativa.
Testimoni oculari del raro, quanto pericoloso, evento meteorologico sono stati alcuni ragazzi che si trovavano nel vicino bar, ma, soprattutto, alcuni altri che erano al riparo dalla pioggia sotto una pensilina all'aperto, sebbene, però, non ci sia concordanza su cosa sia realmente accaduto. Secondo alcuni cittadini, infatti, il fulmine sarebbe caduto direttamente su una privata abitazione, andando a colpire i pannelli solari installati sul tetto da cui, successivamente, è stato notato sprigionarsi del fumo. Ma, siccome, almeno apparentemente non si notano gli effetti distruttivi che un fulmine che cade dovrebbe lasciare sull'oggetto che colpisce, sembra più probabile la seconda versione data da altri, ossia che lo stesso si sia abbattuto in strada, rimbalzando poi, se così si può dire, sul medesimo tetto. Comunque siano andati i fatti, il fato anche stavolta è stato clemente, anche se forte è stato lo spavento per il rumoroso botto, preceduto dal rumore di una forte scarica elettrica.
Diversi, poi, sono stati i danni lamentati in abitazioni situate in vari punti, anche distanti, del paese, con molti residenti che hanno lamentato dei cortocircuiti, i quali hanno mandato fuori uso telefoni cordless, televisori ed elettrodomestici di ogni specie. Dispiace, ma, per come poteva andare, meglio così.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.