Formazione per 75 braccianti agricoli

Iniziato nei giorni scorsi il corso che avrà la durata complessiva di trecento ore.

Il Quotidiano del 21 Giugno 2013

Finalmente dopo polemiche, accuse e procedure burocratiche il corso di formazione sulla sicurezza sul lavoro dei braccianti agricoli, bandito dall'amministrazione comunale guidata dal primo cittadino del piccolo comune montano, Giuseppe Barilaro, lunedì 10 giugno è stato avviato.

Si tratta di un corso finanziato dal dipartimento n° 10, lavoro e formazione professionale della Regione Calabria e gestito dalla Esi Form (Ente di Formazione Professionale) di Catanzaro.
"Lavorare in sicurezza: formazione per l'aggiornamento e la riqualificazione dei braccianti agricoli" è questo il titolo del corso rivolto a 75 lavoratori (divisi in tre aule) del settore agricolo e in particolare braccianti agricoli disoccupati che tra i requisiti previsti dovevano anche avere una scarsa conoscenza sulle tematiche oggetto della formazione; insufficiente conoscenza delle norme in materia, della percezione del rischio legato al lavoro e dell'adozione di comportamenti sicuri.
Le finalità dell'attività formativa infatti è quella di fornire agli allievi-lavoratori le conoscenze necessarie per ridurre al minimo il verificarsi di un evento cagionevole per sé e per gli altri, operare nella massima sicurezza conoscendo i rischi possibili e gestire le eventuali situazioni di emergenza.
Grazie a docenti preparati in materia, i lavoratori vengono adeguatamente formati ed informati sui temi della prevenzione, protezione e sicurezza sul lavoro relativamente al settore dell'agricoltura.
Il corso in questione, che si svolge presso l'edificio scolastico di Via Melidorio dalle 14 alle 20 da lunedì a venerdì e fino al 30 agosto, avrà quindi l'obiettivo di trasferire ai partecipanti gli elementi conoscitivi al fine di gestire, evitare o diminuire i rischi professionali.
Inoltre saranno impartiti una serie di addestramenti per far apprendere ai lavoratori l'uso corretto di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale e le procedure di lavoro.
Il percorso formativo, secondo quello che è il regolamento illustrato ai partecipanti, risulta articolato in 6 moduli didattici (Principi generali e gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro; I luoghi di lavoro e le attrezzature; La segnaletica di salute e sicurezza sul lavoro; I rischi per il lavoratore; Rischi e infortuni in agricoltura; Le malattie professionali nel settore agricolo) e avrà la durata complessiva di trecento ore. Al termine del percorso, agli allievi che avranno frequentato almeno l'80% del monte orario complessivo, verrà rilasciato un attestato di frequenza al corso.

Giuseppe Parrucci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.