Con la Pro loco e l'Arci per scoprire la Calabria

Acquaro, nuova iniziativa comune delle due associazioni.

Calabria Ora del 14 Luglio 2013

Procede l'attività della Pro Loco e del circolo Arci di Acquaro, le quali, nell'ottica di una proficua azione collaborativa, si sono avvicinate al fine di realizzare una serie di manifestazioni condivise. In questo quadro, oltre al ricco programma di eventi in fase di ultimazione per il prossimo mese di agosto, Pro Loco e Arci, rette rispettivamente dai "Franchi" Lochiatto e Zappone, hanno predisposto anche una serie di viaggi alla scoperta dei luoghi più caratteristici della nostra regione e non solo.

Ultimo, in ordine di tempo, quello a Gerace e dintorni, che si è svolto all'insegna della curiosità, della scoperta dei luoghi e del divertimento, con l'esplosione spontanea di siparietti in musica e balli, ottenendo una rilevante partecipazione. Prima tappa del tour domenicale, la cittadina di Locri, dove sono stati visitati il parco archeologico dell'antica Epizefiri, l'ultima tra le colonie greche, fondata in Calabria nel VII secolo Ac, e l'omonimo museo, per un tuffo in passato "Magno" fatto di benessere e splendore. Più ricca la visita a Gerace, dove il gruppo ha ricevuto un'accoglienza regale da parte della locale Pro Loco, i cui volontari, alla guida dell'alacre presidente Giovanni Salvatore Rodi, si sono messi a completa disposizione della comitiva, accompagnandola in tour nel borgo medievale (musei Civico e di arte sacra, con annessa cattedrale, del castello, di botteghe artigiane della lavorazione della ceramica e della tessitura, del belvedere, delle finestre bifore e di varie chiese, di cui Gerace è particolarmente ricca), ed offrendo ai componenti una rinfrescante granita al bergamotto, oltreché alcuni doni ai presidenti. Un disponibilità piena, quella del presidente Rodi e della Pro Loco di Gerace, cui va il vivo ringraziamento dei presidenti Lochiatto e Zappone, per il calore che hanno ricevuto, ripromettendosi di ricambiare alla prima occasione utile. Dopo il piacere alla vista, anche quello al palato, con la ripartenza verso il centro aspromontano di Canolo Nuova, dove i nostri hanno pranzato in un agriturismo locale, rimanendo anche qui estasiati per l'accoglienza, l'abbondanza e la genuinità dei cibi serviti, cibi che hanno potuto digerire successivamente, ammirando le amenità naturalistiche del luogo, in particolare il massiccio noto come le "Dolomiti del sud", prima di partire per l'ultima tappa del tour, Cittanova, dove è stata visitata la villa comunale "Carlo Ruggiero". Il tutto è stato un successo platealmente riconosciuto, che sarà immortalato in un Dvd di foto e video in fase di preparazione e fornito, dietro offerta, ai partecipanti. E da settembre si replica con nuovi viaggi verso nuove mete.

Valerio Colaci

Ritaglio dell'articolo

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.