Il Tar chiude la diatriba sull'antenna

Al centro della vicenda la Ericson e il comune di Acquaro.

Gazzetta del Sud del 29 Luglio 2013

Il Tar dichiara l'improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse del ricorso proposto dalla Ericson Telecomunicazioni spa contro il Comune di Acquaro per l'annullamento del provvedimento con cui l'ente locale il 30 luglio del 2012 aveva disposto la sospensione per 60 giorni dell'efficacia dell'autorizzazione rilasciata alla società per la realizzazione di infrastrutture di comunicazione elettronica per impianti radioelettrici in località Angelieri.

In data 14 novembre 2011, l'Arpacal aveva rilasciato alla Ericson l'attestato di conformità del progetto presentato, mentre il 22 dicembre 2012 la Regione aveva rilasciato il nulla-osta. Il 14 febbraio 2012, quindi, era stato comunicato al Comune l'avvio dei lavori e in data 23 marzo 2012. Il 30 marzo 2012, il Comune comunicava però alla Ericson prima la revoca dell'autorizzazione rilasciatale, quindi un annullamento della revoca a seguito di un ricorso giurisdizionale, ed infine l'avvio di un procedimento di decadenza dell'autorizzazione a causa dell'adozione di una delibera, datata 21 agosto 2012, di approvazione del nuovo regolamento comunale per l'installazione degli impianti radioelettrici. Il Tar, nel chiudere la vicenda, ha spiegato in sentenza che «il provvedimento di sospensione consuma la sua efficacia allo scadere del termine dallo stesso previsto».

 

g.b.

Sentenza sul ricorso 1274/2012

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.