San Rocco, cresce l'attesa

Il 12 ottobre a Roma una giornata di preghiera per il Santo.

Il Quotidiano del 24 Settembre 2013

Mentre ad Acquaro tutto è pronto per l'elezione delle cariche all'interno dell'"Associazione Amici di San Rocco", essendosi chiusa domenica scorsa la fase preliminare relativa alle iscrizioni, da Roma, in vista del grande ed emozionante appuntamento del 12 ottobre prossimo, giungono quasi come una benedizione le parole di Fratel Costantino De Bellis, procuratore delle Reliquie di San Rocco e di padre guardiano dell'Arciconfraternita di San Rocco in Roma.

Intanto, ricordando le parole di Papa Francesco "Carità, evangelicità, ecclesialità, missionarietà" - linee guida che ha indicato per animare l'azione del laicato cattolico - bisogna dire che le stesse - grazie alla guida di Fratel Costantino De Bellis, Procuratore delle Reliquie di San Rocco e Padre Guardiano dell'Arciconfraternita madre di San Rocco in Roma - indirizzano il cammino umano e cristiano degli iscritti all'Associazione Europea "Amici di San Rocco".
E sarà sull'onda dell'entusiasmo che queste parole provocano in ogni "amico" di San Rocco, che, ancora una volta, i gruppi costituenti l'Associazione si ritroveranno sabato 12 Ottobre 2013 nella Città Eterna per l'annuale incontro "Un giorno in preghiera con San Rocco".
Come da tradizione ormai consolidata a partire dalle ore 8,00 Fratel Costantino rammenta che accoglierà i gruppi, le confraternite, le comunità e i tanti devoti nella Chiesa di San Rocco all'Augusteo per l'omaggio floreale, che quest'anno sarà offerto dal sindaco di Prezza (AQ) e l'accensione della lampada dinanzi alla Insigne Reliquia del Braccio del Santo. «Farà seguito la preghiera comunitaria delle Lodi mattutine - informa ancora - animata da Mons. Filippo Tucci e la Celebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Matteo Zuppi, Vescovo ausiliare di Roma centro e da S. E. Rev.ma Mons. Pietro Farina, Vescovo di Caserta e moderatore dell'Associazione Europea Amici di San Rocco».
La recita pomeridiana del rosario meditato e la solenne processione alle ore 16,00 per le vie principali del centro storico di Roma con l'Insigne Reliquia di San Rocco e la statua proveniente quest'anno da Seminara (Rc), saranno una grande testimonianza di preghiera e vera devozione in un mondo che vede il tramonto dei grandi valori su cui si basa la vita. Non meno straordinario il fatto che il privilegio di portare a spalla la statua quest'anno toccherà, secondo sorteggio, proprio ai fedeli e neo "amici" di Acquaro.
Nell'importante occasione, Fratel Costantino ci ricorda come la Carità che San Rocco ha dimostrato verso il prossimo, unita ad una fede incondizionata nella provvidenza di Dio, sia stata la strada che egli ha percorso per giungere alla santità, la stessa strada che ogni battezzato ancora oggi è chiamato a percorrere, in modo speciale "l'amico di San Rocco", "per conformarsi sempre più a Cristo Gesù modello e fonte di ogni santità".

 

Nando Scarmozzino

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.